La Chiesa di Pampuro

...

La chiesa di Pampuro fino all’anno 1978 apparteneva alla Diocesi di Mantova. Da quella data si svincola da Mantova e diviene proprietà della Diocesi di Verona, nella cui provincia ricade. Edificata nel corso del XV sec. l’edificio venne ampliato e restaurato nel corso del XVIII sec., assumendo le forme attuali.

La chiesa di Pampuro fino all’anno 1978 apparteneva alla Diocesi di Mantova. Da quella data si svincola da Mantova e diviene proprietà della Diocesi di Verona, nella cui provincia ricade. Edificata nel corso del XV sec. l’edificio venne ampliato e restaurato nel corso del XVIII sec., assumendo le forme attuali. Oggi si presenta con facciata a capanna rivolta a sud-est preceduta da un ampio porticato. L’interno, a croce latina è ad aula unica intersecata trasversalmente da un transetto poco profondo nel quale sono ricavate due cappelle. Presbiterio rialzato di uno scalino rispetto alla quota dell’aula. Abside a fondale semicircolare. Soffittatura a volta intonacata su cannicci. Copertura a doppia falda in coppi. Pavimento in piastrelle squadrate di marmo bianco e rosso. Buone le condizioni i conservazione dell’edificio. All’interno si conservano interessanti lacerti di affresco, risalenti ai sec. XV e XVI.

Pianta

Chiesetta di modeste dimensioni con impianto planimetrico ad unica aula rettangolare a marcato sviluppo longitudinale, che si prolunga con un profondo presbiterio rialzato di un gradino e concluso con un’abside emergente a sviluppo semicircolare, il cui piano è ulteriormente sopraelevato di due gradini. Lungo i fianchi longitudinali della navatella, in posizione prossima al presbiterio, si aprono due semi-cappelle laterali emergenti, che ospitano l’altare di S. Gaetano Thiene (già del S. Cuore), a destra, e l’altare della Beata Vergine del Rosario, sul lato opposto. La torre campanaria si eleva addossata al fianco orientale del presbiterio, in aderenza alla cappella di S. Gaetano. Sul lato opposto del presbiterio avviene l’accesso al locale adibito a sacrestia. Sul lato orientale dell’aula insiste un ampio locale utilizzato come cappellina, in comunicazione con la chiesa mediante un’apertura. L’ingresso principale alla chiesa si apre al centro della parete di facciata, preceduta da un’ampia struttura porticata che si prolunga su parte del fianco orientale inglobando la suddetta cappellina.

Gallery

LUOGHI_CHIESA_PAMPURO.JPG